Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Newsflow, fondamentali e trading sul BTP: analisi operativa

Cimabue

Active member
25/09/20 16:49
Tesoro: assegnati a specialisti CTz per 76,853 milioni

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 25 set - Il Tesoro ha assegnato agli operatori specialisti 76,853 milioni del CTz scadenza 28/09/2022 offerto in seconda tranche per un importo pari a 1,125 miliardi di euro. Gli specialisti, informa Bankitalia, non hanno avanzato alcuna richiesta per la 11ma tranche del BTp a 10 anni indicizzato all'inflazione dell'area euro scadenza 15/05/2030. Il titolo era offerto per 112,5 milioni di euro. Il regolamento cade sul prossimo 28 settembre.
Com-Cel
(RADIOCOR) 25-09-20 16:49:51 (0430) 5 NNNN
 

Cimabue

Active member
il Tesoro ha collocato l'intero importo su una forchetta di offerta di 6,75-8,25 miliardi. Il nuovo Btp decennale benchmark con scadenza aprile 2031 e con cedola 0,9% è stato assegnato per 4,5 miliardi, bid-to-cover 1,27, al rendimento di 0,89%, il minimo da settembre dello scorso anno (dall'1,11% di fine agosto). Mentre la terza tranche del Btp febbraio 2026 ha visto il rendimento a 0,35% dallo 0,58% di fine agosto, minimo dallo scorso gennaio. Il titolo è stato assegnato per 2,5 miliardi, con rapporto di copertura 1,59. Quanto al Ccteu febbraio 2024, alla tredicesima riapertura, è stato assegnato per 1,25 miliardi al rendimento di 0,11% con un rapporto di copertura pari a 2,37

tratto da qui:
 

Tony

Well-known member
Ancora una-due sedute per il Btp per andare a target in area 0,790% e raggiungere il punto di arrivo del movimento rialzista indicato ad aprile scorso.

A meno che effettivamente il Btp non si sia diventato un tema safe. In tal caso, credo ce ne accorgeremo in tempi brevi dalla maniera in cui l'area target sarà gestita.

Se sarà ecceduta nel breve, si dovranno fissare target rialzisti per il Btp molto più bassi in termini di rendimento.

Altrimenti avremo una consistente correzione come conseguenza del respingimento sui massimi.
 

Gianpaolo

Active member
Ancora una-due sedute per il Btp per andare a target in area 0,790% e raggiungere il punto di arrivo del movimento rialzista indicato ad aprile scorso.

A meno che effettivamente il Btp non si sia diventato un tema safe. In tal caso, credo ce ne accorgeremo in tempi brevi dalla maniera in cui l'area target sarà gestita.

Se sarà ecceduta nel breve, si dovranno fissare target rialzisti per il Btp molto più bassi in termini di rendimento.

Altrimenti avremo una consistente correzione come conseguenza del respingimento sui massimi.
Purtroppo, dato l'andazzo anche odierno, opterei per la prima ipotesi. Ma di questo passo è difficile (c'è sempre il covid in agguato...) prevedere quale sarà il tetto rialzista. In ogni caso tutti i fattori macro non fanno assolutamente intravedere improvvise correzioni!
 

Tony

Well-known member
Mentre scrivo il Btp decennale batte i 0,790% di rendimento, possiamo quindi chiamare il conseguimento del target.

I target sono punti di arrivo, qui l'area target è in realtà più estesa, si potrà scendere ancora di qualche decimale senza che la cosa abbia rilevanza. E' anche area di ripartenza al rialzo ? Questo andrà valutato nelle prossime sedute, come si è scritto nel messaggio citato.

Ancora una-due sedute per il Btp per andare a target in area 0,790% e raggiungere il punto di arrivo del movimento rialzista indicato ad aprile scorso.

A meno che effettivamente il Btp non si sia diventato un tema safe. In tal caso, credo ce ne accorgeremo in tempi brevi dalla maniera in cui l'area target sarà gestita.

Se sarà ecceduta nel breve, si dovranno fissare target rialzisti per il Btp molto più bassi in termini di rendimento.

Altrimenti avremo una consistente correzione come conseguenza del respingimento sui massimi.

Attenzione a non commettere il tipico errore di diventare bullish a corsa finita. Voglio dire, qui il segnale bullish è venuto a fine aprile e ora va a target. Allora bisognava essere bullish. Ora, può anche darsi che parta un'altro movimento rialzista, ma non è affatto detto.

Purtroppo, dato l'andazzo anche odierno, opterei per la prima ipotesi. Ma di questo passo è difficile (c'è sempre il covid in agguato...) prevedere quale sarà il tetto rialzista. In ogni caso tutti i fattori macro non fanno assolutamente intravedere improvvise correzioni!
 
Ultima modifica:

Cimabue

Active member
Altrimenti avremo una consistente correzione come conseguenza del respingimento sui massimi.

Se i governativi italiani non si comportassero come al solito mi stupirei molto.
Tuttavia, se così non fosse, i "nuovi bund" italiani avrebbero conseguenze assai rimarchevoli e tutte meritevoli di approfondimento.
 

Tony

Well-known member
Se i governativi italiani non si comportassero come al solito mi stupirei molto.
Tuttavia, se così non fosse, i "nuovi bund" italiani avrebbero conseguenze assai rimarchevoli e tutte meritevoli di approfondimento.

EDIT: rileggendo quanto ho scritto sotto, temo potrei essere equivocato e quindi voglio chiarire. Non mi riferisco affatto a te e a quello che scrivi, sul quale anzi concordo pienamente :), bensì ad un atteggiamento abbastanza diffuso su altri forum.

A me hanno sempre dato fastidio i cd. "guru", ossia coloro che sanno dove si va a parare in virtù di non meglio precisate scienze assimilate "per infusione". Allora, per essere sinceri: non lo sappiamo.

Certamente contano i dati macroeconomici come contano anche altri fattori, dal sostegno UE a quella della BCE. Altrimenti non saremmo dove siamo.

Tecnicamente chi avesse comprato a fine aprile adesso (o ancora 2-3 decimali di rendimento sotto) dovrebbe vendere e mettersi alla finestra, oppure ancora stare alla finestra tenendosi pronto a vendere.

Da lunedì si vedrà che segnali darà il mercato, fino ad allora l'atteggimento corretto è quello neutrale.
 
Ultima modifica:

Gianpaolo

Active member
Se i governativi italiani non si comportassero come al solito mi stupirei molto.
Tuttavia, se così non fosse, i "nuovi bund" italiani avrebbero conseguenze assai rimarchevoli e tutte meritevoli di approfondimento.
Sono convinto che ti stupirai; sono convinto che l'eco di questo covid è pilotato in tale direzione. Anche se la ciclicità, dato il nostro ammontare di debito è inevitabile, sarà comunque notevolmente attenuata rispetto al passato...
 

Cimabue

Active member
EDIT: rileggendo quanto ho scritto sotto, temo potrei essere equivocato e quindi voglio chiarire. Non mi riferisco affatto a te e a quello che scrivi, sul quale anzi concordo pienamente :), bensì ad un atteggiamento abbastanza diffuso su altri forum.

A me hanno sempre dato fastidio i cd. "guru", ossia coloro che sanno dove si va a parare in virtù di non meglio precisate scienze assimilate "per infusione". Allora, per essere sinceri: non lo sappiamo.

Certamente contano i dati macroeconomici come contano anche altri fattori, dal sostegno UE a quella della BCE. Altrimenti non saremmo dove siamo.

Tecnicamente chi avesse comprato a fine aprile adesso (o ancora 2-3 decimali di rendimento sotto) dovrebbe vendere e mettersi alla finestra, oppure ancora stare alla finestra tenendosi pronto a vendere.

Da lunedì si vedrà che segnali darà il mercato, fino ad allora l'atteggimento corretto è quello neutrale.

Ti assicuro che non ho mai pensato ti riferissi a me o a quello che scrivo :D, così come spero che la tua precisazione non derivi dal fatto di aver colto implicazioni diverse da ciò che letteralmente rappresenta il mio interventino di cui sopra :)
Concordo assolutamente col discorso dei "guru", piaga di svariati forum / fora e motivo della mia iscrizione qui.
Infine grazie per aver generosamente condiviso questo tuo graditissimo punto di vista e per alimentare AT ed osservazioni tecniche con continuità e capacità qui e nel forum in generale (y)
 

Tony

Well-known member
Ancora una-due sedute per il Btp per andare a target in area 0,790% e raggiungere il punto di arrivo del movimento rialzista indicato ad aprile scorso.

A meno che effettivamente il Btp non si sia diventato un tema safe. In tal caso, credo ce ne accorgeremo in tempi brevi dalla maniera in cui l'area target sarà gestita.

Se sarà ecceduta nel breve, si dovranno fissare target rialzisti per il Btp molto più bassi in termini di rendimento.

Altrimenti avremo una consistente correzione come conseguenza del respingimento sui massimi.
Ci siamo quasi, non solo nei valori ma anche per quanto riguarda i tempi imho. Rendimento del decennale a 0,78% circa

La salita del $Tnx (vedi 3D sul decennale Usa) anticipa la conclusione del rimbalzo borsistico Usa, verosimilmente oggi o domani, e mette il nostro Btp decennale dinanzi ad un'alternativa che potrebbe essere quella "tema safe, tema speculativo" se in Eurozona vi fosse ripresa e crescita economica nei trimestri a venire.

In tale ipotesi, il Btp decennale continuerà a salire se safe, mentre risaliranno i rendimenti se sarà percepito come tema speculativo.

Ma attenzione (e seguite sempre a tale proposito il 3D sul decennale Usa) appunto all'altra ipotesi, quella che la non riproposizione di misure di stimolo inducano negli Usa (e a stretto giro anche da noi) un ritorno ad una fase recessiva.

In questa ipotesi il Btp decennale stornerà sia che fosse percepito come safe, sia che fosse percepito come speculativo.

La differenza che vi sarà riguarderà piuttosto la consistenza del rimbalzo dei rendimenti, verosimilmente tanto maggiore quanto più vi fossero convulsioni di natura politica che mettano a rischio il governo, problemi con l'Europa o con la Bce ecc.

Il TF monthly

1601998804314.png

I saggi o hanno venduto e osservano, imho, oppure osservano con il ditino sul tasto sell, salvo si dovessero constatare comportamenti di impronta palesemente rialzista sul mercato.
 
Ultima modifica:
Alto